Cannero, Cannobio e i Castelli Mazzarditi: un mosaico di attrattive da non perdere

Sia Cannero Riviera che Cannobbio sul Lago Maggiore sono due località dalle indiscutibili bellezze paesaggistiche, architettoniche e per tradizione enogastronomica. Chi visita tutto il territorio dei laghi, una volta giunto a Stresa o a Verbania, può anche decidere di continuare la scoperta di queste meraviglie a cielo aperto direttamente in barca. Dal lago, infatti, cambiano prospettive e panorami e la suggestione dell’acqua rende tutto ancora più magico. Il servizio pubblico non di linea Isole Lago Maggiore ha pensato anche di offrire un servizio di noleggio imbarcazioni unico, efficace e multifunzionale così che i visitatori possano anche noleggiare una barca e visitare i dintorni in totale privacy e relax.

La navigazione da Cannobio sul Lago Maggiore si concentra principalmente sui trasferimenti da e per i residence e i camping edificati lungo le sponde del suddetto bacino naturale. A pochi passi dal confine svizzero, Cannobio esalta il turismo grazie a monumenti e luoghi di interesse ereditati da un passato ricco di varie influenze signorili che oggi si possono ammirare nelle sfarzose ville e nei palazzi d’epoca presenti lungo tutto il territorio. Fra questi, vanno menzionati la Collegiata San Vittore, il Santuario della SS. Pietà, l’Oratorio di s. Marta, il Palazzo del Ragione, la torre Comunale e la statua del Leone, opera dello scultore Giulio Branca.

La navigazione per Cannero sul Lago Maggiore, invece, è d’obbligo per chi desidera ammirare, seppur da lontano, i misteriosi Castelli di Cannero, tre isolotti rocciosi su cui sono situate rovine di antiche fortificazioni. Detti anche Mazzarditi, poiché verso la fine di del XIV secolo vi abitarono i fratelli Mazzardi, questi ruderi forniscono una cornice suggestiva del Lago dal quale è possibile ammirare numerose specie animali (gabbiano reale in primis). La navigazione verso i Castelli di Cannero assicurata dalla società di motoscafisti Isole Lago Maggiore è una tappa molto ambita soprattutto da chi desidera scoprire la storia di questi luoghi, a metà tra realtà e leggenda, in uno scorcio romantico ideale anche per una gita di coppia.